Iscriviti alla Newsletter Gratuita!

Riceverai i nuovi post e subito in regalo per te,
l'estratto della mia guida "Bellezza Secondo Natura"

Come Riuscire a Mangiare Sano Quando Si Mangia Fuori Casa

articolo pubblicato da il dicembre 12, 2011

mangiare fuoriQuando sei a casa sei padrona della tua cucina. Sei tu che controlli quello che entra in cucina e nel piatto dei tuoi figli.

Ma cosa succede quando non sei a casa? Quando sei in viaggio, nel traffico, in attesa all’aeroporto, quando sei in ritardo, sei bloccata in giro e tuo figlio ha fame?

La paura dei ristoranti drive-in e dei fast-food si è inculcata nella maggior parte di noi, ma a volte non si riesce ad evitare una cena fuori in un posto in cui si mangia cibo tutt’altro che salutare.

Quindi ecco alcuni suggerimenti per ordinare in modo intelligente e sano quando si mangia fuori.

 

  • Fast-food non è sinonimo di frittura

In risposta alla domanda dei consumatori, è sempre più facile trovare alternative sane e convenienti alle fritture dei menù dei fast-food.

Scegli qualcosa di crudo, al vapore, grigliato, arrosto o al forno, oppure assaggia un’insalatona. Cerca alternative vegetariane, oppure se mangi carne scegli carne magra, come petto di pollo senza pelle o petto di tacchino.

Altre alternative sane possono essere i burritos di fagioli, un’insalata o una macedonia, oppure un panino integrale.

 

  • Evita le aggiunte ad alto contenuto di grassi

Chiedi salse, condimenti o formaggio a parte, così puoi usarne in quantità minore, invece di riempire il tuo pasto di calorie inutili e portare i livelli di sodio alle stelle.

 

  • Attenzione alle porzioni

Le porzioni dei ristoranti diventano sempre più abbondanti. Negli anni ’50, la taglia media di un hamburger era di 50grammi, mentre oggi il peso di un hamburger si aggira intorno ai 200 grammi. Dividete le portate tra i commensali, oppure porta a casa metà della porzione!

 

  • Bevi acqua

L’acqua frizzante, il te’ freddo dolcificato, le bevande energetiche e la maggior parte dei succhi sono arricchiti di sciroppo di fruttosio di mais e di calorie inutili.

Fai in modo che l’acqua sia la bevanda scelta da tutti, ed evita le bottiglie di plastica e i bicchieri di polistirolo. Piuttosto riempi il tuo contenitore, che potrebbe essere ad esempio una bottiglia in acciaio inossidabile, con acqua filtrata. Stanca dell’acqua semplice? Prova ad aggiungere una spruzzata di limone o ad usare acqua naturalmente frizzante.

 

  • Evita la “Crema”, scegli il “colore”

I piatti che contengono crema, al gratin, o descritti come “cremosi”, probabilmente saranno coperti di una salsa pesante ed elaborata.

Dall’altro lato, gli alimenti che riflettono i colori dell’arcobaleno sono in genere la scelta più sana.

Molti piatti per bambini sono in genere “Beige”: farinacei, pane e salse. Scegliere invece una colorata insalata o una macedonia, automaticamente innalzerà il contenuto nutrizionale del pasto.

 

  • Fai delle sostituzioni

Non sentirti in imbarazzo a chiedere notizie sugli ingredienti o sulla preparazione del tuo cibo, se questo servirà a renderlo più sano. Chiedi la mostarda per il tuo panino, al posto della maionese o del ketchup. 

Per contorno, invece delle patatine fritte chiedi un’insalata o della frutta. Chiedi che la carne venga cotta nella maniera più “leggera” possibile. Potresti rimanere sorpresa quanto i camerieri si impegneranno per accontentarti.

 

  • Come sempre, pianifica in anticipo

Tieniti pronta per quando la fame arriva e c’è bisogno di uno spuntino sano. Frutta secca, muesli, mele, arance e cereali si mantengono freschi e si trasportano facilmente, soprattutto con l’aiuto di contenitori freddi e non tossici.

 

Al tuo benessere,

Graziella

Ecco cosa ti consiglio

Come Abituare i Bambini ad Alimenti Più Sani
Cereali Integrali Contro Cereali Raffinati
Come Cucinare "Verde" e Sano
11 Ragioni per Smettere di Consumare Latticini
Prima Colazione Sana per Tutta la Famiglia
Come Fare a Casa in 2 Minuti Bevande Vegetali Naturali

Comments (2)

 

  1. Erika B. scrive:

    E’ proprio vero…basta organizzarsi, avere qualche piccolo accorgimento…e secondo me, il gioco è fatto!!! Ciao Graziella sono nuova, grazie di condividere il tuo spazio con noi..un abbraccio!

  2. Ciao Erika, benvenuta! 😉

    Grazie a voi di arricchirlo con i vostri commenti.

    Ti abbraccio anch’io, buon tutto.
    Graziella

Lascia un commento

;