Iscriviti alla Newsletter Gratuita!

Riceverai i nuovi post e subito in regalo per te,
l'estratto della mia guida "Bellezza Secondo Natura"

5 Suggerimenti per una Cucina Senza Plastica

articolo pubblicato da il aprile 29, 2011

plastica in cucinaLa plastica è nemica non solo dell’ambiente, non fa bene neanche alla tua salute.

Anche se cerchi di utilizzare plastica senza BPA, gli utensili da cucina e i contenitori per il cibo possono lo stesso trasmettere al cibo elementi chimici pericolosi.

Vuoi trasformare la tua cucina in una cucina senza plastica?

Ecco alcuni suggerimenti per eliminarla dalla tua cucina.

 

1. CONSUMA PIU’ ALIMENTI SANI

I cibi pronti spesso sono accompagnati da packaging di plastica che non sono poi così sani.

A partire dagli hamburger vegetali e dalle buste di patatine, fino ad arrivare agli stuzzichini e ai biscotti, è molto difficile trovare cibi pronti che non siano incartati nella plastica.

La cattiva notizia è che questo significa che dovrai iniziare a cucinare più alimenti a partire da zero.

La buona notizia è che comunque la maggior parte dei cibi pronti non sono affatto sani, quindi eliminarli dalla tua cucina è un bene sia per te che per il pianeta.

 

2. SBARAZZATI DEGLI UTENSILI DI PLASTICA

È scontato utilizzare a tavola forchette, coltelli e cucchiai in metallo o in legno, perché allora usi mestoli e spatole in plastica?

L’abbinamento di plastica e calore mentre si cucina, non è mai una buona cosa.

Sostituire gli utensili in plastica con utensili in acciaio inossidabile, legno o bamboo è facilissimo.

Se vuoi sostituire i vecchi utensili in plastica, non buttarli nell’immondizia. Cerca di sapere se la tua zona fa una raccolta per il riciclaggio degli utensili in plastica.

Non puoi riciclarli? Puoi tenerli per altri usi, come per lavori di fai da te o per mescolare la vernice.

Gli utensili in plastica potrebbero essere utilizzati come rastrelli per il giardino o come divertenti giochi che puoi creare con i tuoi bambini.

 

3. FRUTTA E VERDURA SENZA PLASTICA 

Se sei una lettrice abituale di NaturalmenteMamma, probabilmente già utilizzi le buste per la spesa riutilizzabili, ma come la mettiamo con le onnipresenti buste in plastica per frutta e verdura?

Non ti preoccupare! Con le buste riutilizzabili, finalmente ti puoi liberare delle buste usa e getta in plastica.

 

4. ADDIO A PENTOLE E PADELLE ANTIADERENTI

Prima di cucinare con la tua padella antiaderente, controlla di quale materiale è fatta.

Per molte comuni padelle antiaderenti viene usato uno strato di plastica per evitare che il cibo si attacchi.

Piuttosto, preferisci pentole e padelle di ceramica, d’acciaio inossidabile o di ghisa. L’acciaio comunque rimane la scelta migliore per cucinare.

Ecco alcuni modi in cui potresti riutilizzare il tuo vecchio pentolame. Le vecchie zuppiere possono fungere da ottimi vasi per piante non commestibili.

Anche se non usi più una vecchia padella antiaderente, potresti usarla come parte di un’opera d’arte o potresti decorarla con il decoupage, con foto o pezzi di tessuto, creando un opera d’arte unica.  

 

5. CONSERVA IL CIBO NEL VETRO

La parte davvero interessante della conservazione del cibo nel vetro è che spesso potresti usare lo stesso contenitore sia per conservare che per servire, il che significa meno piatti sporchi!.

Dall’avvento di Tupperware, i contenitori in plastica sono diventati il simbolo della conservazione del cibo, dalle verdure tritate agli avanzi, ma non sono la scelta ideale.

Per la conservazione degli avanzi i barattoli di vetro sono un’alternativa ottima ed economica alla plastica.

Puoi comprare i barattoli, oppure  pulire quelli dei sughi e delle salse ed utilizzare quelli.

Per conservare cose più voluminose, cerca dei contenitori in vetro più capienti.

C’è un punto un po’ problematico, dal momento che quasi tutti i contenitori in vetro che ho trovato hanno dei coperchi in plastica.

Comunque è sempre meglio un contenitore in vetro con il coperchio in plastica piuttosto che un intero contenitore fatto di plastica, no?

Hai per caso avuto la fortuna di trovare qualche contenitore in vetro per la conservazione del cibo con un coperchio di metallo o di vetro? Fantastico! 😉

 

 Al tuo benessere,

Graziella

Ecco cosa ti consiglio

5 Rimedi Naturali per Igienizzare le Superfici della Cucina
Modi Ecologici per Pulire il Tuo Forno
5 Semplici Passi per Ridurre la Plastica nella Tua Vita
Come Pulire il Tuo Bagno in Modo Ecologico
Piante di Casa: Trucchi per Mantenerle in Salute con Soluzioni Naturali
Tinteggia la tua Casa con Pitture "Verdi"

Comments (16)

 

  1. Grazie dei suggerimenti..ho già eliminato la maggior parte della plastica dalla mia cucina specialmente quella che va a contatto con calore del cibo, seguirò i tuoi consigli per il resto.
    Silvia

  2. Ciao Silvia,

    Piacere di conoscerti anche da parte mia! 😉 Benvenuta e grazie.

    A presto,
    Graziella

  3. francesca scrive:

    ciao e grazie delle utilissime notizie!!! Avevo già in parte eliminato la plastica dalla mia vita, ma non so perchè non avevo mai pensato agli utensili!!!
    Grazie a presto.
    Francesca

  4. Simona scrive:

    Ciao, leggo sempre i tuoi suggerimenti anche se sono mooolto pigra nel commentare..
    Grazie,a presto
    Simona

  5. Grazie Simona,

    anche se “sbirci” da dietro le quinte e bello sapere che ci sei anche tu! 😉

    Buon week end, ciao
    Graziella

  6. Ciao Francesca,

    è vero, a volte alle cose che più abbiamo sotto gli occhi non ci facciamo caso, e sono magari quelle che usiamo tutti i giorni!.

    A presto,
    Graziella

  7. Evita scrive:

    Cara Graziella,
    I tuoi suggerimenti sono eccezionali!!
    Volevo suggerire al posto del coperchio in plastica il foglio d’alluminio….potrebbe andar bene???

  8. Ciao Evita,

    il foglio d’alluminio che suggerisci di usare come coperchio non è il massimo, sia perchè tutte le pellicole “alimentari” sarebbero da evitare sempre, sia perchè così non avresti la chiusura ermetica del contenitore che torna molto utile avere.

    In effetti ci sono dei contenitori di vetro con coperchio in metallo che vanno bene, e sono quelli della Bormioli.

    Grazie della tua idea…;)

    Buona giornata,
    Graziella

  9. eufemia scrive:

    Ciao carissima!!!…è un pò che non commento…ma ti leggo e metto in pratica!…grazie x le ultime ricette inerente il bucato(non ti nascondo il fatto che ho acquistato al negozio bio il detersivo liquido,pentendomene…l’ho pagato 4volte di più del tradizionale…ci devo aggiungere sempre un pò di olio essenziale…e non lava bene le macchie..sarà che qui la durezza dell’acqua ha indici molto alti)…ma non demordo…tenterò i tuoi suggerimenti..anche se a forza di metter su tutte ‘ste ricette a volte mi pare d’essere una cuoca matta…
    ps.cosa mi suggerisci contro le bestioline che mi ritrovo sulle pianticelle in balcone?e le formichine che mi attaccano le piante aromatiche??Grazie…Eufemia.

  10. Ciao Eufemia!

    Felice di “risentirti”…è un piacere per me vedere la tua determinazione e il tuo impegno nel provarci sempre e comunque. Brava, continua così! 😉

    Per rispondere invece alle tue domande…per i parassiti sulle piante prova la ricetta che trovi in questo articolo:
    “Pesticida Naturale al 100%: Ecco Come Farlo a Casa”

    Invece per le formiche prova ad usare gli oli essenziali di menta piperita o citronella, che non risultano di loro gradimento e vedrai che saranno scoraggiate. Ho provato nell’orto di mia mamma perchè aveva le formiche che si stavano mangiando le piantine di cetriolo ed ha funzionato.

    Ciao Eufemia, a presto.
    Graziella

    p.s.: per le macchie sugli abiti, ti consiglio di aggiungere al detersivo naturale della lavatrice il percarbonato. Io lo uso sulle macchie degli abiti di mio figlio (quindi erba, sugo, frutta ect…) e mi trovo molto bene già a 30 °C.

  11. eufemia scrive:

    Si,grazie!!!..in effetti già dopo averti scritto ieri sera mi è venuto in mente che avevi postato in passato suggerimenti in merito,..ero un po’ assonata 😉
    Oggi provavo col bicarbonato,per le formiche(temendo però per il marmo,ai margini del balcone)…ma diluvia,e sono scomparse momentaneamente…proverò…Grazie infinite!Buona festa per domani!Ciao e arrivederci!!!
    Ah,l’olio di neem, invece?lo acquisto in farmacia?

  12. Ciao Eufemia,

    l’olio di Neem lo trovi in erboristeria o nei negozi di alimenti e prodotti naturali.

    Ci sono anche siti che lo vendono, io lo acquisto qui:
    http://www.ilgiardinodeilibri.it/prodotti/__olio-di-neem-da-semi.php

    Buona giornata,
    Graziella

  13. eufemia scrive:

    Ciao Graziella!…cosa suggeriresti ad una giovane donna affetta da pseudo-xantoma elastico(rarissima malattia degenerativa dell’apparato circolatorio,ma che intaccando i diversi organi dà problemi persino alla pelle,agli occhi…),che lavorando a contatto con bambini si ammala spesso pur prendendo degli integratori?…Cosa si può fare(naturalmente parlando)per aumentare in modo davvero efficace le difese immunitarie?Grazie..Eufemia.

  14. Cara Eufemia,

    io ti ringrazio davvero tanto per la fiducia che riponi in me e nelle mie conoscenze, mi lusinga profondamente!

    Però, tengo a ribadire che non sono un medico e credo che in questo caso la cosa migliore da fare sia quella di rivolgersi ad un naturopata, piuttosto che medico Ayurveda od omeopata, e quindi seguita passo passo secondo la sua precisa situazione, trovare quali possono essere le giuste integrazioni o rimedi naturali per aiutarla ad aumentare le difese immunitarie.

    Scusa, ma questo è quello che sento di dirti.

    Buon fine settimana,
    Graziella

  15. ricci scrive:

    ciao! mia mamma ha un portaburro completamente di vetro, coperchio compreso. credo possa essere utilizzato anche per conservare altri cibi, anche se non è ermetico.

  16. sonia scrive:

    ciao a tutte
    riguardo alla donna affetta da pseudo-xantoma rivolgersi a Biomedic Center cassina rizzardi CO 031/928764
    WWWbiomediccenter.com chiedere consulenza a Fulvio Balmelli. Lui ha aiutato molte persone anche gravi. Anch’io sto andando li.

Lascia un commento

;