Iscriviti alla Newsletter Gratuita!

Riceverai i nuovi post e subito in regalo per te,
l'estratto della mia guida "Bellezza Secondo Natura"

Rimedi Naturali alle Erbe e Alimentazione Contro il Raffreddore da Fieno

articolo pubblicato da il giugno 8, 2010

allergia da pollineQuando soffri di raffreddore da fieno, le piante possono apparire come il problema, non come la soluzione!  😉

Ma esistono alcuni rimedi a base di piante e di erbe che ti possono dare una mano ad affrontare le stagioni del raffreddore da fieno.

Ebbene sì, c’è più di una stagione del raffreddore da fieno. Primavera, tarda estate ed autunno sono caratterizzate dalla presenza di diversi pollini irritanti. I sintomi del raffreddore da fieno possono includere naso che cola, occhi che prudono e lacrimano, starnuti, tosse, prurito alla gola e perfino eruzioni cutanee.

Ci sono alcune erbe che ti possono aiutare ad affrontare il raffreddore da fieno.

  • PRODOTTI APISTICI

Il miele, dal momento che è fatto con il nettare dei fiori e contiene polline, può avere un effetto desensibilizzante. Nonostante non ci siano prove scientifiche, le persone affette da allergia da fieno nel mondo credono ciecamente nell’efficacia del miele come aiuto contro il raffreddore da fieno.

Utilizza il miele grezzo, non filtrato per la miglior efficacia medicinale, e prova a prenderne un cucchiaio al giorno iniziando circa un mese prima della stagione dell’allergia.

L’effetto curativo del polline delle api sulle sue allergie ha ispirato il Senatore Statunitense Tom Harkin a creare l’Istituto Nazionale della Salute e della Medicina Alternativa. E’ particolarmente coinvolto nello studio del raffreddore da fieno.

  • ORTICA

 Questo non è un nuovo rimedio per i problemi respiratori. Il modo più efficace di usare l’ortica è prendere capsule di quest’erba liofilizzata, che si può trovare nei negozi che vendono prodotti naturali o in erboristeria.

Ha notevoli effetti antinfiammatori e, secondo alcuni studi, azione anti-istaminica. Come il miele ed il polline delle api, è meglio iniziare ad assumere l’ortica circa un mese prima della stagione dell’allergia.

Nota:  Alcune persone possono presentare disturbi gastrici dopo aver assunto l’ortica. Se ti accade interrompi l’uso!.

  • CURCUMA

 È un potente antinfiammatorio che può essere tranquillamente aggiunto ai cibi o assunto sottoforma di capsule. La trovi in vendita nelle spezie.

E’ soprattutto indicata se soffri di affaticamento associato all’allergia.

  • AGLIO

L’aglio contiene una sostanza dalle potenti proprietà antinfiammatorie chiamata quercetina. Come la curcuma, anche l’aglio può essere aggiunto ai cibi o assunto in capsule. Preparati da sola un condimento anti allergico con curcuma ed aglio.

  • GINKGO

Il Ginkgo è sempre stata considerata un’erba che migliora la circolazione, ma può anche essere d’aiuto contro le allergie. Il corpo produce naturalmente una sostanza chimica detta PAF (fattore attivante le piastrine); il PAF causa le allergie. Il ginkgo inibisce l’azione del PAF nel  corpo.

  • CETRIOLO

Fette di cetriolo fredde posizionate sopra agli occhi possono aiutare con il gonfiore, il rossore ed il prurito.

  • EUFRASIA

L’eufrasia è un’erba con una lunga storia di supporto alla membrana mucosa. E’ d’aiuto per gli occhi; fai un tè di eufrasia essiccata ed appoggia le bustine di tè sopra ai tuoi occhi. Oppure puoi semplicemente usare un panno imbevuto nel tè freddo. L’eufrasia può anche essere assunta oralmente sottoforma di tè o di capsule.

  • CAMOMILLA

Appartenente alla famiglia delle Asteracee, la camomilla può dare un aiuto lenitivo se applicata sulla pelle che prude o affetta da orticaria. In commercio sono disponibili creme o lozioni. Usala con cautela perché – molto raramente – la camomilla può far peggiorare i sintomi dell’allergia da fieno.

  •  IDRASTE

E’ coinvolta nel trattamento di raffreddori ed influenza e può anche essere utile nel trattare l’infiammazione della membrana mucosa associata al raffreddore da fieno.

 

ALIMENTAZIONE

  • Bevi molta acqua per sciogliere le secrezioni e facilitare l’espettorazione.
  • Se soffri di un’allergia respiratoria, puoi anche essere allergica ad alcuni alimenti, come i prodotti caseari, il grano, le uova, la cioccolata, le noci, i frutti di mare, gli agrumi e i succhi di frutta.
  • Cerca di eliminare i prodotti caseari dalla tua alimentazione. I derivati del latte possono ispessire il muco e stimolarne la produzione. Può essere utile evitare i prodotti a base di frumento durante il periodo dell’allergia.
  • Elimina i grassi e gli oli cotti. Quando l’organismo è sottoposto ad uno stress (anche dovuto ad una reazione allergica), l’apparato digerente ne risente, e i grassi, difficili da digerire, possono peggiorarne la funzionalità. Inoltre , i grassi non digeriti contribuiscono alla produzione di muco.
  • Segui una dieta varia ed equilibrata evitando di mangiare eccessive quantità degli stessi nutrienti (per esempio troppi grassi o carboidrati).

 

Al tuo benessere,

Graziella

Ecco cosa ti consiglio

Introduzione Ai Rimedi Omeopatici
Mastite: Come Trattarla Naturalmente
Antizanzare Naturale Fatto in Casa
Rimedi Naturali per la Pelle Secca
Rimedi Naturali per la Febbre dei Bambini
7 Suggerimenti Utili per Mamme Stressate

Lascia un commento

;