Iscriviti alla Newsletter Gratuita!

Riceverai i nuovi post e subito in regalo per te,
l'estratto della mia guida "Bellezza Secondo Natura"

Coliche Neonato: Come Riconoscerle

articolo pubblicato da il aprile 29, 2010

baby piantoEssere un neo genitore può essere duro, specialmente quando ti devi svegliare durante la notte per la poppata o per cambiare il pannolino, o quando hai a che fare con tuo figlio irritato e piagnucolante. Ma, se il tuo bambino sta piangendo più del solito, potrebbe essere un segnale della presenza di una colica.

E’ importante dire che tutti i neonati piangono molto. Perchè non potendo parlare, loro comunicano attraverso il pianto. Sfortunatamente, un pianto può significare che hanno bisogno di cose diverse, ma questo fa parte del “divertimento” di noi genitori!. Imparare a capire i diversi significati del pianto richiede tempo e dedizione.

Quando il tuo bimbo piange per diverse ore prima di calmarsi e lo fà almeno per tre volte in una settimana, potrebbe essere il segnale che lui non ha solo bisogno di essere cambiato o di un’altra poppata.

La colica è un termine usato per descrivere una serie di sintomi che provocano disagio nel bambino.

Come riconoscere se tuo figlio ha una colica? Il primo segnale direi più ovvio è il pianto. Se è in corso e non si placa per molto tempo, per poi improvvisamente terminare del tutto, probabilmente sei di fronte ad una possibile colica.

Generalmente i pediatri dicono che se il bambino piange per almeno tre ore, tre volte alla settimana per approssimativamente tre mesi, probabilmente sta patendo di coliche.

Un altro segnale che spesso i genitori notano con timore è una dilatazione dello stomaco. L’addome risulta duro al tatto come se il bambino avesse ingoiato una palla. Il dolore associato allo stomaco dilatato può portare tuo figlio a sventolare selvaggiamente le braccia e le gambe e ad inarcarsi all’indietro nel tentativo di trovare sollievo.

Le coliche rendono i neonati agitati, irritati e con disturbi nel sonno. Se noti che questi sintomi si verificano dopo i pasti, parlane con il pediatra.

Noi genitori spesso ci preoccupiamo per la presenza delle coliche, perchè una volta che ne abbiamo compreso l’esistenza, non siamo sicuri sul perchè nostro figlio ne è soggetto o di come sbarazzarsene una volta che l’hanno.

I dettagli al riguardo sono spesso imprecisi, ma possono aver a che fare con il fatto che tuo figlio è “nuovo” al mondo. Fino a che tuo figlio non impara a digerire il cibo (dopo più o meno sei o sette mesi di età), il suo sistema digestivo non è ancora maturo abbastanza.

Usando il biberon, ad esempio, tuo figlio a volte può ingogliare molta aria e questo può condurre ad intrappolare molto gas e a una conseguente “angoscia” digestiva.

Seguendo lo stesso principio del sistema digestivo immaturo, lo stesso vale per il suo sistema nervoso. Dentro il tuo utero c’è la calma assoluta. La stimolazione è presente al minimo. Il nuovo mondo esterno, invece, è pieno di stimoli visivi e rumori che possono sovraccaricare il sistema nervoso del tuo bambino e che gli può quindi causare agitazione, irrequetezza e un’eventuale colica.

Se sono presenti nel tuo bambino alcuni o tutti questi sintomi, chiedi consiglio al suo pediatra. Potrà consigliarti alcuni trattamenti per portare sollievo al tuo bambino e anche a te!  😉

Al benessere del tuo bambino,

Graziella 

Fonte foto: ‘Midian

Ecco cosa ti consiglio

Affrontare le Sfide per Crescere Bambini Sani
Parabeni:pericolosi per la Pelle del tuo Bambino!
Idee per Prevenire il Disturbo da Deficit di Natura
Il Tuo Bimbo Non Vuole Dormire Nella Sua Stanza? Soluzioni Pratiche Suggerite dal Feng Shui per la C...
Suggerimenti per Acquistare Regali di Natale Sicuri
Come Svezzare il tuo Bambino in Modo Naturale

Lascia un commento

;